Raimon Panikkar

Querida Muerte Cara Morte: grazie per le tue visite mattutine e la tua gentilezza nel non insistere; grazie per ricordarmi che devo incontrare l’infinito nel finito, il Divino nel limitato. Cara Morte: un giorno me ne andrò senza forse potermi accomiatare e nessuno sospetterà quanto ho amato, né potrà interpretare ciò che ho cercato di comunicare per scritto e a voce. Cara Morte: come dire che il destino di tutto l’universo è ciò che sento che si gioca in ogni vita umana quando questa partecipa della Vita, quando la riflette? Cara Morte: non…Read more …